Laguna veneta: valle Zappa

 All’interno della laguna sud di Venezia, in comune di Campagnalupia, spicca il casone di caccia di valle Zappa, una tenuta di caccia privata ricca di fascino e storia.

valle zappa Valle Zappa è, tra le valli da pesca della laguna sud situate nel territorio di Campagna Lupia, quella più esterna rispetto alla Romea e, quindi, più vicino al mare.  Valle Zappa (358 ettari), dalla tipica forma a fagiolo, è senza dubbio la regina tra le valli venete grazie allo splendido casone di caccia: come ricorda una lastra di marmo posta sul muro sinistro, il casone fu edificato tra il 1923 e il 1928 per volere del vicentino Mario Malvezzi, su progetto dell’architetto Duilio Torres, fratello di Giovanni, a cui dobbiamo alcuni lavori dell’isola del Lido di Venezia, tra cui il Tempio Votivo. Sulla facciata è posto lo stemma della famiglia Arrigoni Degli Oddi (proprietari dal 1867-1942) raffigurante tre zappe. Una lapide di marmo ricorda anche come il conte Ettore, famoso ornitologo, abbia abbattuto dall’agosto 1877 al dicembre 1921 circa 51.303 uccelli, con una media di 62 capi per tratta. Il record fu realizzato il 21 aprile 1911 quando abbatté 374 uccelli. La sua raccolta di uccelli conservata al Museo di Zoologia di Roma è la più importante d’Italia. Ogni stanza è infatti dipinta con un colore diverso perché gli ospiti che vi passavano la notte in attesa della battuta di caccia dovevano dormire nella stanza il cui colore era abbinato alla botte, la stazione di appostamento, a loro assegnata dal capo caccia. Sebbene non abbia nulla a che vedere con le tradizionali case di caccia della laguna, si inserisce perfettamente nel paesaggio lagunare e forse ne amplifica quasi la bellezza, dando al contesto un aspetto tipico dei racconti fantastici, delle saghe nordiche, pur mantenendo un accento sulla tradizione: osservando la facciata principale difatti, si potranno notare le tre figure a forma di zappa stilizzata che la compongono, collegando così in maniera indissolubile il casone di caccia al nome della valle. Valle Zappa è una valle moderatamente salmastra che si approvvigiona di acqua dolce attraverso una condotta che dal canale Novissimo passa attraverso valle Cornio e valle Figheri. Valle Zappa da sempre è una valle adatta alla caccia degli uccelli di lago, cioè germani, fischioni e codoni. Quest’ultima specie era, in passato, la specie più cacciata in valle.

Redazione aCaccia.com

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Paesaggi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com

  • Elio Zoccoletti

    lo splendore delle valli da Caccia e pesca della laguna sud di Venezia è determinata dal sacrificio che viene fatto dai proprietari di codeste,per capirci sono gestite da privati .
    Naturalmente anche tutte le altre valli della laguna e delta del Po sono stupende,continuate a scrivere articoli che riguardano queste passioni che possono interessare tanta gente complimenti.