Centopercento Animalisti: su Facebook insulti contro Papa Francesco

Sulla pagina Facebook ufficiale del movimento padovano Centopercento Animalisti sono comparsi una serie di insulti indirizzati a Papa Francesco.

Non stupisce e non fa più quasi notizia l’ignoranza e l’arroganza con cui certi simpatizzanti del movimento estremista padovano Centopercento Animalisti si scagliano contro chiunque nutra posizioni diverse dalle loro.

Questa volta è toccato a Papa Francesco, il Cardinale Mario Bergoglio, reo secondo alcuni di aver abbracciato Massimiliano Filippi, Presidente di FederFauna, ente da sempre preso di mira dagli accoliti di Paolo Mocavero, coordinatore del movimento Centopercento Animalisti.

Mocavero e affezzionati non si sono lasciati scappare la notizia per avere occasione di sfogare, almeno sulla loro pagina pubblica di Facebook, la loro vera natura: quella di intolleranti. I commentatori, come evidenziato negli screenshot si sono espressi con insulti e affermazioni evidentemente false che vanno dal – bisognerebbe andare dal Papa e chiedergli perchè odia tanto gli animali – , – l’altro che gli sorride (il Papa, ndr) è complice! Schifo! – fino a – quel pagliaccio vestito di bianco che abbraccia sempre gli aguzzini – .

Insomma i Centopercento Animalisti e i loro simpatizzanti non perdono occasione per tentare di mettersi in mostra con condotte del tutto discutibili tanto che in passato, ripetutamente, è intervenuta la magistratura. Insulti diretti anche a Massimiliano Filippi che ci auguriamo voglia intraprendere le più concrete azioni in sede penale per ristabilire la realtà dei fatti. Da parte nostra non mancheremo di notiziare della cosa le autorità competenti, Tribunale Vaticano compreso.

Redazione aCaccia.com

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Cronaca

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com