L’arte di cuoio di Sara Corazzolla

Sara Corazzolla si diploma con la qualifica di operatore della gestione aziendale in Trentino Alto Adige ma per passione, fin da giovnaissima, inizia a lavorare il cuoio e pellame vario. Questa sua passione la passione nasce dal mondo della caccia, difatti il padre indossava spesso una giacca in pelle e quel profumo le ha stregato l’anima, dice.

Il profumo del cuoio, racocnta, – è un ottimo stimolo alla mia creatività. Naturalmente creare oggettistica varia per la caccia o con disegni inerenti la stessa mi appassiona in modo particolare, come mi appassiona il soggetto foglia forse perché l’autunno è la stagione che preferisco.
Dopo svariate esperienze nei vari mondi di tecniche artistiche, dall’acquarello, alla pittura ad olio, alla pittura country, alla china, all’oggettistica in gesso, ecc. ecc. sono approdata più di 15 anni fa nel mondo del cuoio affascinata subito da quel profumo famigliare, i primi oggetti li ho creati proprio per il mio papà, dal semplice portachiavi ad un portafoglio ad una cinghia binocolo alla cintura fino al fodero, alla cinghia fucile, alla fiaschetta foderata in pelle e al semplice segnalibro -.

Quando si affaccia al mondo del cuoio artistico passa in rassegna varie tecniche di lavorazione, ma confessa: – quella che mi affascina meno per ora è sicuramente la piroincisione.
La tecnica che uso più comunemente è un antica tecnica texana, in italiano si può definire un incisione a battere a freddo, infatti è una combinazione fra un carving (intaglio) e un embossing (goffratura), all’ora trovare gli attrezzi si è rivelata una piccola impresa infatti sono arrivati direttamente dal Texas, oggi si trovano più facilmente anche se quelli più specifici tipo per la goffratura del piumaggio sono difficili da reperire; un altra tecnica, se così si può chiamare, che mi affascina particolarmente, è l’impronta di foglia, tramite un metodo segreto, la foglia si incide perfettamente sul cuoio e la maggior parte delle volte è recuperabile, tanto da poter essere regalata insieme all’oggetto. Qualche volta su oggetti particolari o per richieste specifiche uso anche il colore, pur rimanendo più affascinata dal chiaro scuro devo dire che il risultato colore su certi oggetti e in particolare con soggetti floreali da quel fascino artisticamente esclusivo –.

Redazione aCaccia.com

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Libri & Arte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com