Falconeria in pillole: l’importanza del logoro

Siamo giunti a parlare del logoro, elemento importantissimo della falconeria, che sarà parte fissa della dotazione del falconiere. Il logoro non è altro che un pezzo di legno sagomato, spesso rivestito in cuoio e munito di qualche penna, che serve all’addestramento successivo del falco, imitando sostanzialmente, anche se grossolanamente, una preda.

Sul logoro si mette il pasto del falco e si fa come prima quando il logoro non c’era, ottenendo che il falco lasci il posatoio e mangi questa volta non più dal guanto, ma dal logoro stesso tenuto in pugno dal falconiere. Da osservare che non serve allontanarsi più di una cinquantina di centimetri, dato che raggiungere distanze sempre più elevate, a questo punto dell’addestramento, serve solo con altri tipi di falco, quelli di basso volo come gli Astori.

Il passo successivo è, invece, quello di far girare sopra la testa il logoro legato con una cordicella e munito del pasto del falco. Il Gheppio seguirà attentamente tutti questi movimenti e, quando il logoro che gira verrà lanciato vicino ai suoi piedi, egli vi si getterà sopra per nutrirsi.

A quel punto sì che cominceremo giorno dopo giorno ad allungare le distanze di lancio del logoro, giungendo a poco a poco, con grande pazienza, fino ad una trentina di metri e lanciando il logoro progressivamente sempre più lontano dal falco, fino a giungere a pochi metri dai piedi del falconiere.

Il Gheppio, di giorno in giorno, imparerà a nutrirsi sempre più lontano dal blocco di posatoio e sempre più vicino al falconiere, dopo aver agguantato il logoro con la carne. Se comincerà pure a spiumare il logoro, meglio ancora: un passo ulteriore sulla via della caccia!

aC | Aldo Miconi
Falconiere professionista

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Falconeria

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com