Colpi di genio: il 375 Holland & Holland Magnum

Ci sono poche volte, nella storia dello sviluppo delle cartucce in cui un designer è riuscito ad esprimere il vero genio. Posso citarne, ad esempio, alcuni: il Mauser 7x57mm, il .30-’06 Springfield, il .404 Jeffery – ma a mio parere nessuno ha eguagliato il .375 Holland & Holland Magnum. Quella cartuccia, a prescindere dal continente, dall’emisfero o dalla latitudine, è quella che considero la più utile cartuccia mai inventata.

Pochi potrebbero trovare difetti nel suo design o nelle sue prestazioni, a parte il fatto che forse la velocità era un leggermente troppo alta per essere impiegata con i grandi animali pericolosi africani e asiatici, causando l’espansione troppo rapida dei proiettili e l’eccessiva penetrazione delle palle più dure.

Forse quello della velocità sostenuta per la caccia più pericolosa poteva essere un problema nei decenni passati, quando non avevamo i proiettili premium che abbiamo oggi, ma è l’unica lamentela che ho occasionalmente sentito da coloro che usano quotidianamente il .375 Holland & Holland Magnum.

Il .375 Holland & Holland Magnum al momento della sua invenzione rappresentò uno spartiacque: era davvero un passo verso il futuro, la perfezione sotto ogni punto di vista. Soprattutto sotto l’aspetto della duttilità! Difatti i fucili a colpo singolo e i gli Express fucili sono stati per diversi decenni molto popolari, se non addirittura di più dei ‘cannoni ad otturatore’.

Mentre il .375 Holland & Holland Belted Magnum, che tutti conosciamo come calibro, funziona perfettamente in una carabina  bolt action, i tecnici della Holland & Holland hanno riconosciuto che avevano bisogno di una versione con flangia per l’uso negli Express e nei caricatori singoli che erano così popolare all’epoca della sua prima apparizione, l’anno 1912. Così, il piccolo fratello fu introdotto: il .375 Holland & Holland Flit Nitro Express.

Le prestazioni delle due cartucce sono spesso considerate identiche, tuttavia la versione flangiata gira a una velocità di volata di 731,52 m/s  con un proiettile da 300 grani, mentre l’altra conta di una velocità di volata di  777,24 m/s con lo stesso proiettile. Mentre alcuni considerano sostanziale una differenza di 45 m/s che non dovrebbe costituire un grosso problema, personalmente ho imparato che a volte può essere un’enorme differenza, soprattutto con grandi animali pericolosi colpiti da distanze medie.

Questa piccola differenza ha mostrato il suo volto nelle numerose esperienze con l’esibizione di molti dei proiettili popolari della fine del ventesimo secolo. Molti famosi professional hunter hanno avuto grandi risultati quando hanno ridotto la velocità a 731 m/s, estendendo ulteriormente l’efficacia del .375 Holland & Holland Belted Magnum.

Se siete abbastanza fortunati e facoltosi da possedere un Express in .375 Holland & Holland o per trovare un esemplare decente disponibile per l’acquisto, la linea di munizioni AF di Norma presenta esattamente quello che state cercando. Costruito intorno a un paio di proiettili Woodleigh da 300 grani – uno espandibile in punta morbida e uno in metallo pieno ‘solido’ – che hanno lo stesso profilo del naso dei proiettili Kynoch degli anni passati e che erano usati per regolare gli Express vintage , la munizione Norma offre una velocità di volata di 731 m/s, per poco più di 1700 chilogrammi di forza d’impatto.

Produrre munizioni per i classici fucili dei nostri antenati è una delle fortune di Norma, e il .375 Holland & Holland Flanged è un perfetto esempio di questo. Mi piace pensare al fatto che grazie alla saggezza dei tecnici di Norma, i vecchi Express abbiano una nuova prospettiva di vita.

William Hinchingooke

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Attrezzature

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com