Lepre alla cacciatora

La mia favola preferita, nonché il ricordo più bello che ho, è quando da piccola mio padre tornava dalla battuta di caccia: in un misto tra fascino e adrenalina mi immaginavo questo coraggioso e affascinante cacciatore col fucile in spalla e la sua muta di segugi al seguito che affrontava i pericoli del bosco per procurare il cibo alla sua famiglia, e sua moglie a casa si preoccupava per lui…per poi riunirsi con gli amici e la famiglia intorno ad una tavola imbandita, con naturalmente la selvaggina a fare da protagonista … peccato che coi valori della caccia si stiano perdendo anche le tradizioni … cucinare la lepre non è per niente semplice e di ricette ce ne sono molte, ma quella che mi ha accompagnato fin dalla mia infanzia è solo una e ci terrei a condividerla … Sempre che il nostro eroe cacciatore sia riuscito nell’impresa!

Ingredienti:

una bella lepre

Per la marinatura:

una carota

1 costa di sedano

1 cipolla

un rametto di rosmarino

alloro q.b.

spezie a piacere

½ limone

vino rosso q.b.

Per la cottura:

200 gr. di burro

3 carote

2 cipolle

2 coste di sedano

2 foglie di alloro

un rametto di rosmarino

sale e pepe q.b.

Una volta pulita con attenzione la nostra lepre la mettiamo in marinatura in un recipiente capiente coprendola con vino rosso ed aggiungendo carote, sedano e cipolla tritati, erbe aromatiche a piacere, spezie varie e aggiungendo un limone tagliato a metà. La copriamo e la lasciamo a riposo per un paio di giorni. Mettiamo poi 2 etti di burro in un tegame e aggiungiamo i pezzi di lepre ben sgocciolati. Lasciamo rosolare il tutto aggiungendo le altre verdure tagliate e pian piano il liquido di marinatura filtrato, lasciandone indietro una piccola parte. Saliamo a piacere e lasciamo cuocere per 2 ore. A cottura ultimata la spolpiamo rimettendola nella pentola aggiungendo la marinatura rimasta per gli ultimi minuti di cottura.

Barbara Vanzelli

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di In Tavola

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com