Varese: animalisti distruggono quagliodromo

Samarate: distrutto il quagliodromo dei cacciatori, animalisti di ALF rivendicano l’attacco.

Il quagliodromo che si trova nell’area nel bosco tra Samarate e Busto, in provincia di Varese, è stato distrutto tra venerdì e sabato scorso dagli animalisti: slogan anticaccia, vetri rotti, arredi danneggiati sono stati la firma lasciata dagli attivisti di ALF (Animal Liberation Front).

La struttura, denominata “Africa”, è gestita da cacciatori ma funge anche da centro di aggregazione sociale per gruppi di scout, per un’associazione che si occupa di disabili, e per un gruppo di ragazzi che si trovano lì a suonare, oltre che da area di sgambamento fruita da proprietari di cani che ne usano gli spazi recintati per far correre i loro animali.

Alf ha rivendicato il raid lasciando sui muri imbrattati la sua sigla, configurando così l’episodio come un vero e proprio gesto intimidatorio. I cacciatori del posto non sono nuovi alle loro angherie, tanto che hanno denunciato alla stampa locale: “L’episodio di questa notte è il prosieguo delle azioni di intimidazione che un gruppo di animalisti sta compiendo nel nostro territorio”.

Alcuni episodi risalgono già agli scorsi ottobre e novembre, ed all’epoca furono denunciati ai Carabinieri:  “I cacciatori si sono visti circondare da un gruppo di cinque-sei persone”, raccontano, “donne e uomini, che senza giustificato motivo, hanno inveito contro di loro, li hanno spintonati, hanno tentato di impossessarsi dell’arma con chiaro intento provocatorio, visto che una persona in disparte riprendeva la scena”.

L’anno scorso con un altro raid gli animalisti avevano danneggiato solo la voliera per le quaglie, mentre stavolta si sono spinti all’interno della struttura, con danni molto più gravi.

Redazione aCaccia.com

ph.: Varese News

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Cronaca

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com