Empoli: due Atc sotto inchiesta per perizie irregolari

Empoli (FI): la Procura di Firenze apre un’inchiesta su perizie e incarichi esterni affidati dai Comitati di gestione di due Atc fiorentini, perquisizioni  in atto.

Due Ambiti Territoriali di caccia della provincia di Firenze sono finiti sotto inchiesta per presunte irregolarità nell’affidamento di perizie ed incarichi esterni: le perizie, presentate e regolarmente liquidate, riguarderebbero sia i risarcimenti danni provocati dalla selvaggina, che alcune attività di gestione che fanno parte dei compiti degli Atc, come attività di prevenzione e ripopolamenti ed immissioni.

L’inchiesta, coordinata dal sostituto procuratore Leopoldo De Gregorio, ha dato avvio a diverse perquisizioni in altrettante sedi da parte della polizia provinciale, ma è proprio sui due Atc e sui loro Comitati di gestione che si concentrano le indagini degli inquirenti per ricostruire con chiarezza le modalità di affidamento di incarichi esterni a determinate persone che sarebbero al momento indagate.

Comitati che, nei due casi specifici, sono composti da rappresentanti delle maggiori Associazioni Venatorie ( Federcaccia, Arcicaccia, Anuu, Enalcaccia, ANLC, EPS, Italcaccia ), di quelle ambientaliste (Ekoclub, Italia Nostra, Legambiente, LIPU, Wwf ed Amici della Terra ), di quelle agricole ( Unione Agricoltori, Coldiretti, Cia, Confagricoltura ), e da rappresentanti della Città Metropolitana di Firenze, di cui il Comune di Empoli fa parte.

I due Atc coinvolti nell’inchiesta sono noti per i loro floridi bilanci, che si aggirano intorno ai due milioni di euro l’anno traendo le loro entrate in buona parte dalle quote associative dei cacciatori iscritti, ma in parte anche dai fondi regionali ed europei.

Redazione aCaccia.com

 

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Cronaca

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com