Sergio Berlato fa condannare ancora una volta l’animalista Paolo Mocavero

[Comunicato Stampa]  Dopo la condanna inflitta dalla Corte d’Appello di Belluno, in data odierna il tribunale di Padova ha condannato il leader dei Centopercentoanimalisti Paolo Mocavero per il reato di diffamazione aggravata ai danni di Sergio Berlato, Consigliere regionale e Presidente della Terza Commissione permanente del Consiglio regionale del Veneto,  ad euro novecento di multa più il risarcimento del danno e al pagamento delle spese legali e di costituzione di parte civile.

” Ognuno è libero di poter manifestare il proprio pensiero e il proprio dissenso verso attività che non condivide – dichiara Sergio Berlato – ma non tolleriamo chi offende gratuitamente o, peggio ancora, minaccia degli onesti cittadini dalla fedina penale perfettamente pulita che hanno come unica “colpa” la passione per l’esercizio di un’attività lecita, quale è la caccia, regolarmente consentita in tutto il mondo e rigidamente regolamentata dalle normative regionali, nazionali e comunitarie “.

“Esprimiamo soddisfazione dunque – prosegue Sergio Berlato – perché al di là dell’importo economico della condanna, è stato confermato un principio in base al quale i violenti che offendono e minacciano chi non la pensa come loro, possono e devono essere condannati”.                                

“Attendiamo ora – conclude Sergio Berlato – che anche le altre denunce a carico degli animalisti, come ad esempio quelle presentate in occasione della manifestazione fieristica Hit Show di Vicenza, portino ad identica condanna degli animalisti”.

Padova, lì 11 maggio 2018

 

Sergio Berlato

Consigliere regionale del Veneto

Presidente della Terza Commissione permanente del Consiglio Regionale del Veneto

 

 

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Associazioni

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com