Cremona, fuori zona di 120 metri: quattro anziani cacciatori a processo

Cremona: al via il processo a quattro anziani cacciatori piacentini che nel 2016, partecipando ad un piano di controllo, sconfinarono inavvertitamente di 120 mt.

Una vicenda che sta facendo il giro dei quotidiani locali di Piacenza e Cremona: si è aperto il processo a quattro anziani cacciatori del piacentino, appassionati cinghialai, che nel marzo del 2016, partecipando ad un regolare piano di controllo nel piacentino, sconfinarono inavvertitamente fuori provincia, oltrepassando il confine col cremonese ed uscendo dalla zona della battuta di 120 metri.

Il caso volle che furono fermati da una guardia volontaria mentre girovagavano per orientarsi, coi fucili cal. 12 scarichi in spalla e le munizioni a parte, senza cani e soprattutto senza alcuna preda; la guardia non ne volle sapere e contestò loro il fatto di trovarsi in provincia di Piacenza – fu lo stesso agente a misurare la distanza di 120 mt dal confine piacentino, e a verbalizzare che si trovavano nel Comune cremonese di Spinadesco – in tempi e luoghi in cui la caccia non era autorizzata, denunciandoli così per violazione del divieto di caccia.

La guardia volontaria quel giorno, al momento del controllo, chiese l’intervento di un agente della polizia provinciale, che ha già deposto la sua testimonianza: “Tutti e quattro”, ha dichiarato il testimone, “avevano il fucile da caccia calibro 12. Avevano i proiettili ma le armi erano scariche. Non abbiamo trovato animali abbattuti e non risulta siano stati sparati colpi di fucile. Ogni anno la Provincia manda comunicazione per informare dove la caccia è consentita e a quali animali. Lì ci trovavamo al confine con la provincia di Piacenza dove invece era previsto un piano di abbattimento dei cinghiali”.

Mentre appena ieri si è tenuta la prima udienza del processo penale presso il tribunale di Cremona i quattro amici cacciatori non sono più andati a caccia  “perché – hanno spiegato – ci hanno sospeso il porto d’armi”. Una revoca che rimarrà in vigore fin quando non verrà emessa la sentenza.

Redazione aCaccia.com

Ph: Archivio

 

 

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Cronaca

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com