Parma: il Trofeo “Gianoletto”nel ricordo di un grande canaio

Parma: il primo Memorial “Gianoletto” , prova per cani da seguita su cinghiale dedicata a Giovanni Pellegrini, stimato canaio della montagna parmense.

Un memorial capace di attirare in massa cacciatori e cinofili del parmense ma anche di fuori, quello che si è appena concluso presso il recinto addestramento Carpadasco nel Comune di Solignano (PR).

Il Trofeo, dedicato a Giovanni Pellegrini, da tutti conosciuto come “Gianoletto” ed organizzato dai suoi compagni di squadra del Team Monte Dosso, si è svolto nelle giornate del 9,10,16,17,23 e 24 giugno, raccogliendo una partecipazione ed un entusiasmo  ben oltre le aspettative e chiudendosi con una grande festa a tavola nella finale di domenica 24, con oltre cento commensali riuniti in un clima gioioso.

Numeri impressionanti per una prima edizione, che fanno ben capire quale eredità di sentimenti e di passione abbia lasciato Gianoletto in quanti lo hanno conosciuto: un canaio d’altri tempi, un vero appassionato capace di emozionarsi coi cani fino agli ultimi istanti in cui la malattia lo ha consumato portandolo via  fisicamente, ma non spiritualmente, dai luoghi che lo hanno visto cacciare e dal cuore di familiari, compagni ed amici.

Un esempio per i tanti giovani che hanno partecipato alla prova raccogliendo il testimone di chi non si è mai risparmiato coi cani, facendone i compagni di una vita con amore ma con discrezione, oggi che la cinofilia rischia a volte di ridursi solo ad uno spettacolo  da esibire sui social.

Questi i risultati finali, che hanno visto come giudice Peppino Gigliotti, accompagnato da Mauro Mesini, ed aiuto giudice Gino Zazzera, conosciuto come “Tarana”.

1* singolo Marco Ollari con Joy, 165 Ecc

2* singolo Marco Ollari con Tom, 161 Ecc

3* singolo Fabio Cabri con Ever, 160 Ecc

 

1* coppia Fausto Scaffardi con Rudy e Lady, 164 Ecc

2*coppia Gabriele Mazzocchi  con Balù e Nina, 163 Ecc

3* coppia Alessio Calzolari con Dik e Kira, 161,5 Ecc

 

Miglior abbaiatore a fermo:   Joy di Marco Ollari

Miglior inseguitore: Lilla di PierGiorgio Ramponi, Team Monte Dosso

A tutto il Team Monte Dosso e ad Andrea Busani, cuore pulsante di tutta l’organizzazione insieme a Derrick e Shawn Biolzi, vanno i sinceri complimenti degli amici cacciatori che ricordano con commozione l’indimenticabile Gianoletto.

Monica Sergelli

 

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Eventi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com