Trento: orso attacca maiali in un recinto, quattro animali uccisi

Praso (TN): strage notturna di maiali non lontano dal centro abitato, orso si introduce nel recinto e ne uccide quattro.

Un orso è riuscito ad introdursi in un recinto poco distante dal centro abitato di Praso, in Val Daone, nel quale erano custoditi i maiali di un allevatore locale: quattro gli animali uccisi e dilaniati nel corso dell’attacco del plantigrado, alcuni di essi probabilmente hanno tentato di sfuggire e sono stati ritrovati nei campi appena fuori.

L’allevatore si è accorto del disastro solo la mattina presto, quando si è recato al recinto per governare gli animali. Dopo avere allertato il Servizio Veterinario per i riscontri del caso, nel pomeriggio ha provveduto a spostare e mettere in sicurezza in un altro luogo più sicuro gli altri maiali scampati all’attacco.

A quanto pare il recinto non è riuscito ad impedire all’orso di entrare, e l’attacco sembra seguirne altri in zona, anche se meno gravi, nel corso degli ultimi giorni ; “nei prossimi giorni – ha dichiarato l’allevatore alla stampa locale – mi informerò dalla Provincia per capire cosa posso fare”.

Redazione aCaccia.com

Ph.: Il Dolomiti

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Cronaca

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com