Umbria: nuove tasse per le squadre di cinghiale

Non meno di venticinque euro da aggiungere in più rispetto alla tassa annuale che ogni squadra di cacciatori di cinghiale debbono versare all’ATC 1 per poter cacciare il selvatico.

L’ulteriore gabella che grava sulle spalle dei cacciatori nell’Ambito Territoriale di Caccia 1 e ATC 3 ha scatenato l’ennesima polemica tra gli ATC e le A.A.V.V che si schierano contro l’aumento dovuto ai maggiori danni causati della fauna selvatica che vengono risarciti dagli stessi Atc sulla base delle quote e di un contributo annuo della Regione.

Gli ATC hanno però differenziato l’incremento degli aumenti delle tassazioni (dai 5 ai 34 euro a seconda del distretto). Nella pratica i soldi che l’assessorato di Fernanda Cecchini conferisce agli agricoltori per coprire i danni occorsi alle colture, che nel 2017 sono stati di quasi 700 mila euro, provengono dai portafogli dei cacciatori di cinghiali.

Redazione aCaccia.com

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Cronaca

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com