Mauro Corona contro gli ambientalisti “ha ragione Matteo Salvini”

Mauro Corona in collegamento dal piccolo comune montano di Erto Casso, in provincia di Pordenone, dove da sempre risiede e dove accoglie decine e decine di visitatori ogni settimana, durante un’intervista rilasciata per il locale telegiornale regionale se la prende con gli ambientalisti da salotto, dando in sostanza ragione alle dichiarazioni di Matteo Salvini, Ministro degli Interni.

Mauro Corona, noto scalatore, scultore e scrittore, spesso in televisione come opinionista, si riferisce alla forza distruttiva della natura che nel bellunese ha distrutto decine di ettari di foresta e centinaia di migliaia di alberi ad alto fusto.

Corona che da sempre vive e racconta della sua Valcellina, valle impervia ed isolata, resa tristemente famosa dall’immane tragedia della diga del Vajont, se la prende con quegli ambientalisti che vorrebbero lasciare quegli alberi a terra, perché facciano concime.

Mauro Corona: – ho sentito delle oscenità sui milioni di alberi rasi al suolo e sulla possibilità di lasciarli lì a fare concime. Venissero a dirmele in faccia davanti ad un tavolo queste cose. Quello è legname preziosissimo, da opera, da travatura e da fuoco

E Mauro Corona conclude con un monito alla politica: – sono favorevole allo sghiaiamento dei fiumi ma l’oro bianco frutta e allora non si prendono provvedimenti seri. Ecco perché dico che Matteo Salvini, sugli ecologisti da salotto, ha ragione -.

Redazione aCaccia.com

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Cronaca

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com