Modena: figlia vegana minacciò la madre per il ragù, condannata

La madre, secondo la figlia, ebbe una grandissima colpa: fare il ragù, come da tradizione emiliano romagnola, utilizzando ovviamente dell’ottima carne macinata. Fatto, questo del ragù, che alla figlia vegana non andò proprio giù e che scatenò una lite sfociata nelle minacce di morte, della figlia, alla madre: – se non la smetti ti pianto un coltello nella pancia – avrebbe detto.

Vicenda che ha già di per sé dell’incredibile e che è finita davanti al giudice di pace di Modena, che non ha avuto dubbi. La figlia, disgustata dallo spargimento di sangue che avrebbe preceduto la preparazione dello squisito ragù, forte dei suoi sentimenti animalisti e anticaccia, dovrà pagare alla madre una somma di euro 400,00 oltre alla multa di euro 500,00 e alla liquidazione delle spese processuali.

Redazione aCaccia.com

 

 

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Cronaca

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com