Pisa: animalisti distruggono appostamento di caccia, denunciati

La notizia arriva direttamente dalla Confederazione dei Cacciatori Toscani che denuncia l’ennesimo atto di ecoterrorismo da parte dei terroristi di ALF – Fronte Liberazione Animale che hanno distrutto un appostamento fisso per la caccia agli acquatici.

Il CCT dichiara: – Dopo i fatti accaduti in altre realtà regionali, anche in Toscana sembra dilagare un fenomeno che vede come attori, alcuni pericolosi “invasati”, animati da odio e livore anticaccia, che agendo spesso nell’ombra, provocano veri e propri raid punitivi contro chi legittimamente svolge una attività nel rispetto della legge -.

Per poi concludere: – Fiduciosi del lavoro delle forze dell’ordine finalizzato all’individuazione dei responsabili, la Confederazione Cacciatori Toscani – si legge nella nota della CCT – non esiterà ad intraprendere le necessarie azioni ed iniziative finalizzate alla tutela di tutti i cacciatori coinvolti in simili episodi; già da ora ha attivato i propri legali per valutare i passi necessari in sede penale e civile contro i responsabili di questi vili quanto sconsiderati atti di intolleranza anticaccia -.

Redazione aCaccia.com

Ph.: Archivio Artemide.tv

 

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Cronaca

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com