Grosseto: aggredito da un Lupo, i Carabinieri smentiscono l’uomo

Aveva raccontato, al Pronto Soccorso, di essere stato aggredito da un Lupo mentre faceva una passeggiata nei boschi di Sticciano e Pegaso. La notte tra il 26 ed il 27 gennaio un elicottero del servizio sanitario era stato costretto ad alzarsi in volo per portare a Grosseto, con la massima urgenza, i vaccini antirabbici.

Ma dal racconto dell’uomo erano emersi molti dubbi, che non avevano convinto i Carabinieri che in collaborazione con le stazioni di Roccastrada, Grosseto e Massa Marittima che coordinati dal SOARDA e in collaborazione con il NIPAAF hanno risolto il caso.

L’uomo non stava passeggiando per le campagne con degli amici e non ha mai assistito all’aggressione di due lupi ad un gregge. L’uomo, un cacciatore della provincia di Vicenza, stava partecipando ad una battuta di caccia assieme ad alcuni amici.

Lui era disarmato a causa di una denuncia con l’accusa di abbattimento di fauna protetta che aveva comportato la sospensione del porto d’armi. Una volta terminata la battuta di caccia, caricando i cani nei fuoristrada, è stato morso da uno dei segugi. Da qui la ricostruzione fantasiosa dell’uomo che ora rischia la denuncia per procurato allarme e false dichiarazioni.

Redazione aCaccia.com

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Cronaca

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com