Lombardia, Barbara Mazzali: “animalisti scorretti, vanno denunciati “

Barbara Mazzali, consigliere regionale di Fratelli d’Italia in Regione Lombardia, a seguito della denuncia querela della Federcaccia Bergamo nei confronti della LAV e della LAC attraverso una nota stampa ha dichiarato: – gli animalisti sono capaci di fare campagne solo denigrando gli altri. Ne è l’ennesima prova il manifesto che campeggia in questi giorni a Bergamo, in cui la Lav- Lega Anti Vivisezione, lancia una petizione anticaccia mostrando un cane che secondo loro è maltrattato. Questa è pura strumentalizzazione in quanto fuorviante della realtà che vede il cacciatore attento e premuroso della salute e del benessere del proprio ausiliare -.

Barbara Mazzali continua: – facciano le loro campagne pubblicitarie  mostrando quello che fanno per la società civile (se fanno qualcosa!) o sui canili che lucrano sugli animali che ospitano,non puntando il dito sulla caccia e i cacciatori.Questa è scorrettezza e ne abbiamo francamente le tasche piene. Mi muoverò per capire se vi siano gli estremi per un esposto in Procura, dato che viene lesa la dignità del mondo venatorio. Chiedo anche che il Comune di Bergamo non si presti a questo tipo di messaggi, dato che un manifesto è affisso in uno spazio comunale.Un fatto è il diritto di opinione non certo quello di offendere e ledere l’immagine di una categoria di cittadini onesti e la loro passione – .

E poi conclude: – avrei molto da dire – chiude la consigliera – anche sul contenuto del messaggio e sui cani da caccia,. Ma probabilmente sarebbero parole al vento, gli animalisti non hanno reale voglia di capire, ma solo di giudicare e di aggredire”a prescindere. Non c’è peggior cieco e sordo di chi non vuol vedere e ascoltare -.

Redazione aCaccia.com

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Cronaca

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com