Roma, Daniela Martani: “pastori sardi violenti, mungono le pecore”

Daniela Martani, non nuova a dichiarazione forti, animalista anticaccia intervenuta alla trasmissione la Zanzara di Radio 24 ha dichiarato: – si tratta di sottrarre neonati alle madri. La produzione industriale del latte con gli animali che vengono mandati al macello è un atto criminale. I pastori aprano un’azienda agricola e si mettano a coltivare zucchine -.

Il tema era quello della protesta dei pastori sardi. La Martani, vegana, come di consueto non le ha mandate di certo a dire, dichiarando pubblicamente: – i pastori sardi dovrebbero trovarsi un altro lavoro. La gente sta consumando latte vegetale. Il latte animale sta scomparendo, è l’evoluzione. Mungere il latte alle pecore è un atto di violenza -.

E poi ha concluso: – ha aggiunto, si tratta di sottrarre neonati alle madri. La produzione industriale del latte con gli animali che vengono mandati al macello è un atto criminale. I pastori aprano un’azienda agricola e si mettano a coltivare zucchine

Redazione aCaccia.com

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'editore   -   © acaccia.com   -   Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

Leggi anche gli altri articoli di Cronaca

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regole di comportamento per i commenti. Vengono cestinati commenti fuori tema, provocatori, privi del dovuto rispetto per le opinioni altrui, con contenuti maleducati o offensivi e non in linea con il tenore della discussione, insieme a tutti i messaggi provenienti da indirizzi irregolari. Non è consentito pubblicare link terzi e scrivere testi in stampatello. L'attività dei moderatori è insindacabile e inappellabile compresa la chiusura dei commenti e il blocco di un utente. La pubblicazione di un commento implica l'automatica accettazione di queste regole e delle norme "Nota legale" del giornale.
Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com